Trieste, 19/10/2015: LE VIOLENZE PER L’ITALIANITÀ DI TRIESTE

Trieste, Lunedì 19 ottobre 2015
alle ore 17:30 presso il Circolo della Stampa, Corso Italia 13

Presentazione del dossier n. 52 de La Nuova Alabarda:

“Le violenze per l’italianità di Trieste”

di Claudia Cernigoi.

Con la partecipazione di Luciano Santin e dell’autrice.
Ingresso libero, seguirà dibattito

Tra il 12 giugno 1945 ed il 26 ottobre 1954 la provincia di Trieste rimase sotto amministrazione angloamericana (Governo Militare Alleato). In quegli anni la città visse un periodo di strategia della tensione causata soprattutto da squadracce di ex fascisti, organizzate da personaggi che avevano fatto parte della resistenza “bianca”, anticomunista (e che ritroveremo nella struttura Gladio) e finanziate occultamente dal governo italiano.
Nella prima parte del dossier viene ricostruita la storia di queste squadre, in base a testi di Nicola Tranfaglia, Mario José Cereghino e Giuseppe Casarrubea; alla ricerca pubblicata nel 1977 dall’Istituto di Storia del Movimento di Liberazione di Trieste (“Nazionalismo e neofascismo nella lotta politica al confine orientale”); ma soprattutto alle testimonianze raccolte all’inizio degli anni ’90 dall’allora giudice istruttore presso la Procura di Venezia Carlo Mastelloni nell’ambito dell’indagine sul misterioso “incidente” occorso all’aereo Argo 16 in uso alla struttura Gladio (e ringrazio il dottor Mastelloni per avermi dato copia della sua Sentenza ordinanza).
Nella seconda parte viene ricostruita la genesi degli scontri del 1953, in base alle testimonianze (pubblicate nei testi di Antonio Carioti, Giuseppe Parlato e di Stefania Limiti) di chi partecipò all’organizzazione di quegli scontri, e di osservatori come Diego de Henriquez e Tullio Mayer.
Un ringraziamento infine a Vincenzo Cerceo autore del testo di sintesi politica dei fatti del ’53, che ho pubblicato in fondo al mio studio. (C. Cernigoi)

SCARICA IL DOSSIER IN FORMATO PDF

Evento Facebook

Trieste 6 novembre 1953

La devastazione del Fronte dell’Indipendenza in Corso, a Trieste il 6 novembre 1953

This entry was posted in dopoguerra, segnalazione fonti, su di noi, attualità e iniziative and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.