COMUNICATO STAMPA SUL VOLUME DELLO STORICO GAETANO DATO “Vergarolla 18 agosto 1946”

vergarolla_alta

COMUNICATO STAMPA

In riferimento al volume dello storico Gaetano Dato “Vergarolla 18 agosto 1946. Gli enigmi di una strage tra conflitto mondiale e guerra fredda”, recentemente edito per i tipi della LEG con prefazione di Roberto Spazzali che sarà presentato il prossimo 13 giugno alla Camera dei Deputati constatiamo che la pubblicazione metta in luce come in base alla documentazione disponibile non sia possibile sostenere la tesi delle responsabilità jugoslave nella strage, tesi negli ultimi tempi suggerita con insistenza, attraverso congetture ed illazioni, da alcune associazioni degli esuli nonché da ultimo nella rappresentazione teatrale “Magazzino 18” del cantante Simone Cristicchi.

La ricerca di Dato è stata finanziata dal Circolo di Cultura Istro Veneta “Istria” nonchè dal Ministero dei Beni Culturali e dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, dato tanto più significativo se si pensa alle dichiarazioni della Presidente Debora Serracchiani che il 18 agosto dello scorso anno in assenza di riscontri interpretava pubblicamente i fatti di Vergarolla come un “messaggio chiaro dei servizi segreti di Tito agli italiani di Pola e dell’Istria”.

Le conclusioni cui giunge Dato sono in linea con le più rigorose ricerche svolte negli ultimi anni da studiosi croati – Čonč, 2009, Eksplozija na Vergaroli u Puli 18. kolovoza 1946. godine: pokušaj rekonstrukcije i izazovi tumačenja  e Dukovski, 2011, Povijesna ekspertiza tragedije na pulskoj Vargaroli- e italiani come Claudia Cernigoi, che nel suo studio di un anno fa “Strategia della tensione in Istria” (disponibile al sito internet http://www.diecifebbraio.info )sosteneva sostanzialmente, come oggi Dato, che la documentazione esistente non consente di avallare la tesi sulle responsabilità jugoslave, evidenziando altresì indizi di altre possibili responsabilità, italiane o angloamericane.

Ci auguriamo che il contributo di Dato possa contribuire a svelenire il dibattito sulle vicende dell’Alto Adriatico, intervenendo con il rigore del metodo scientifico laddove negli ultimi anni è stata invece allestita una campagna basata su affermazioni infondate e tendenziose. Tale iniziativa di rigore e verità è peraltro già da anni intrapresa, tra gli altri, dagli storici specialisti di queste vicende riuniti nella collana “Resistenza Storica” della casa editrice Kappa Vu, tra cui la già citata Cernigoi.

La Redazione del sito Diecifebbraio.info

11 giugno 2014

This entry was posted in articoli e testi. Bookmark the permalink.

One Response to COMUNICATO STAMPA SUL VOLUME DELLO STORICO GAETANO DATO “Vergarolla 18 agosto 1946”

  1. Pingback: Viaggio nelle nuove foibe, 2a puntata: la foiba volante del Friuli

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.