Eccidio nazifascista ad Opicina-Opčine (Trieste) 3 aprile 1944.

Il 2 aprile 1944 due partigiani azeri in forza all’Osvobodilna Fronta – Fronte di Liberazione della zona di Trieste, infiltrati nell’esercito nazista, piazzarono una bomba in un cinema di Opicina-Opčine frequentato da militari germanici, uccidendone sette. I due si chiamavano Mirdamat Sejdov (Ivan Ruskji) e Mehti Husein Zadein (Mihajlo) e sono ritornati alcune volte a Trieste dopo la Liberazione.

nell’allegato l’intervento dello storico Sergio Zilli alla commemorazione del 7 aprile 2013.

Claudia Cernigoi

aprile 2013

3 APRILE 1944

This entry was posted in foto, attualità e iniziative and tagged , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.